Micro Abitazioni in Bamboo per Migliaia di Residenti delle Aree Urbane di Città Sud-Asiatiche

Bamboo Micro-Housing

Progettata per la Biennale Hong Kong/ Shenzen 2013, Bamboo Micro-housing è una costruzione che funge da abitazione di transizione per i 280.000 residenti della città di Hong Kong senza fissa dimora. Economica, sostenibile, facile da assemblare, la Micro-housing è stata studiate per le zone industriali di città sud-asiatiche, quali Hong Kong, al fine di ospitare in maniera temporanea persone singole, coppie o famiglie in cerca di una soluzione abitativa permanente. Le Micro-housing vengono messe a disposizione dal governo e da organizzazioni no-profit, utilizzando spazi industriali dismessi, ma che rimangano centrali e non in lontane zone rurali.

Bamboo Micro-Housing Interno

Il prototipo della casa è realizzato completamente in bamboo, è adatto ad ospitare una singola persona o una coppia, ed è caratterizzato da un piccolo soggiorno, un angolo cottura, un bagno, un tavolo da pranzo, un’area lavoro, e uno spazio che funge da camera da letto. Il modulo delle pareti può variare a seconda delle necessità di maggiore privacy o maggiore ventilazione.

La Micro-housig è stata creata a dimostrazione che piccole case, accessibili e a basso costo non sono necessariamente case povere dal punto di vista della qualità dei materiali. Sfruttando le risorse e i materiali locali si possono abbattere tempi e costi di costruzione e fornire abitazioni temporanee controllate nelle aree urbane di molte città come Honk Kong.

[divider]

[space height=”20″]