Compact Karst House: Interpretazione Contemporanea e Ingegnosità Tecnologica

Compact Karst House

La zona del Carso era un tempo coperta da abbondanti querce, alberi che i veneziani hanno ampiamente utilizzato per la costruzione della città sull’acqua. In questo paesaggio, è abitudine e consuetudine trovare delle abitazioni piccole, compatte, rocciose e per lo più senza finestre, tradizione rimasta fino ad oggi. In linea con questa moda, il design dell’edificio corrisponde alle esigenze della giovane famiglia e agli attuali principi tecnologici. La ridefinizione della tradizionale Karst House, ha portato al concetto di proto-house: un’abitazione compatta, rocciosa e con il tetto spiovente che si affaccia sulla campagna sottostante. La casa è concepita per avere un volume compatto con due inserimenti di legno, connessi temporaneamente sul pianerottolo.

Compact Karts House3

Il piano terra serve prevalentemente come spazio comune e accessibile, con più viste verso il paesaggio, al contrario il piano superiore è maggiormente riservato, tanto da avere solo una vista del cielo. Lo spazio, al piano terra, è diviso in due volumi di legno che contengono la cucina con la sala e il bagno e al piano superiore la camera matrimoniale e la camera dei bambini. Il ponte che collega le due segmentazioni funge da sala giochi.  La casa possiede grandi finestre quadrate che permettono un’ampia vista verso la chiesetta nella collina, l’Italia ad ovest, la foresta a sud e l’ingresso ad est. La ridefinizione della tradizionale Karst House, con la sua consistenza, il suo colore, il suo materiale e la sua ripida inclinazione è eseguita con un’interpretazione concreta e contemporanea e soprattutto con intensa ingegnosità tecnologica.

Compact Karts House2

Connessione materialmente inscindibile tra la facciata e il tetto che sono la chiave illusoria del tradizionale Karst Village. Il design della casa affronta il rapporto tra contemporaneo e tradizione, si apre la questione circa le caratteristiche dell’architettura tradizionale da cui trae origine e contemporaneamente stabilisce la relazione tra interpretazione contemporanea e il dominio tradizionalmente condizionale della sintesi.

[divider]

[space height=”20″]