Residenze di Corso Como a Milano, Volumi Modulati in una Composizione che si Integra nel Contesto

residenze-corso-como
Le variazioni puntuali nell’equilibrio di pieni e vuoti sono costruite intorno a una struttura portante di tipo tradizionale in calcestruzzo armato con solai in predalles per i piani interrati e in calcestruzzo alleggerito per i piani fuori terra.
Il progetto per le Residenze di Corso Como ha coniugato – senza per questo adottare soluzioni strutturali ardite od inusuali – un livello elevato di variabilità compositiva dei fronti con un dinamica distribuzione degli appartamenti.

Articolate in dimensioni fra i 50 e i 150 m2, ogni abitazione è dotata, infatti, di logge protette e balconi aggettanti. Le murature perimetrali esterne sono generalmente finite a intonaco con porzioni rivestite in pietra. In particolare, dal primo piano al livello di copertura, il rivestimento in pietra è supportato da una struttura metallica a costituire una parete ventilata, al piano terra le lastre, dello spessore di 3 cm, sono applicate a colla con inserzioni in acciaio zincato di sicurezza.
Integrati all’interno dei telai dei serramenti sono alloggiate tende munite di meccanismi ripiegabili perché possano nascondersi quando non necessarie, mentre pergolati e schermature in legno e metallo presenti su balconi e terrazze costituiscono arredo esterno fisso e contribuiscono a connotare i prospetti.

Fonte: archinfo.it

[divider]

[space height=”20″]