Nuovo Campus Universitario di Ca' Foscari, l'Edificio D è Rivestito in Zinco Titanio Nero

campus-ca-foscari

Nel nuovo campus universitario di Ca’ Foscari, in un luogo ad elevata valenza simbolica in quanto prospiciente la gronda lagunare, l’edificio D, ospita le funzioni pubbliche del compendio, quali l’auditorium, la biblioteca e la presidenza, divenendo allo stesso tempo porta e cerniera tra Venezia e Terraferma.

Il compendio è costituito da sette edifici che ospiteranno la nuova sede della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’Università di Ca’ Foscari.

La nuova sede prevede la realizzazione di edifici dedicati alla ricerca e alla didattica e di carattere gestionale. Sia la ricerca che la didattica si avvalgono anche di spazi laboratoriali e quindi parte degli edifici dell’intervento prevedono elevate caratteristiche tecnico funzionali impiantistiche.

campus-ca-foscari-edificio-d

L’edificio D “Presidenza, Biblioteca e Auditurium” della nuova sede di Cà Foscari costituisce non solo la “porta di accesso” simbolica del campus universitario, ma anche un importante land-mark architettonico, anello di congiunzione tra la gronda lagunare e il suo centro storico (Venezia), la terraferma ed il suo centro produttivo operativo commerciale (Mestre).

L’edificio è costituito da due corpi di fabbrica giustapposti: il primo, posto a sud, è una grande spina monolitica alta circa 45 metri (lunga 46 e larga circa 8 metri) rivolta e aggettante verso la strada di accesso (via Torino); il secondo, posto a nord, è invece un volume trasparente rivestito di lamelle frangisole. La grande spina si innesta sulla strada di accesso con uno dei lati corti, caratterizzato, sia in pianta che in alzato, da uno spigolo inclinato che aumenta la percezione in altezza dell’edificio, consentendogli di slanciarsi verso l’alto e di diventare un simbolo della presenza dell’intera Università. La spina raggiunge, fuori terra, i nove piani d’altezza ed al suo interno si trovano l’accoglienza e gli spazi distributivi dell’intervento. All’ultimo piano si trovano i vani tecnici la cui ventilazione è garantita dalla presenza di lamelle che si confondono con il rivestimento di facciata. L’aspetto monolitico dell’intero corpo di fabbrica è sottolineato dal rivestimento in zinco titanio di colore nero e dalle finestre poste a filo esterno con vetri dello stesso colore del rivestimento.

Per approfondire: archinfo.it

[divider]

[space height=”20″]