A Siviglia la Chiesa de La Ascensión del Señor ha una Facciata Moderna in Stile Industriale

la-ascension-del-senor
A vederla da fuori questa costruzione di tipo industriale realizzata da AGI Architects a Siviglia, Spagna, lascerebbe pensare che al suo interno ci sia una catena di montaggio o un qualche impianto per la produzione di energia elettrica. E invece La Ascensión del Señor è una chiesa che sfrutta l’illuminazione naturale ed è stata realizzata con componenti prefabbricati. Il progetto include un ampio cortile che collega gli impianti già esistenti del centro parrocchiale con la nuova chiesa moderna, creando un posto adatto sia alle attività della comunità che al culto.

I differenti livelli che formano il tetto de La Ascensión del Señor dispongono di aperture che consentono alla luce del sole di penetrare all’interno. I livelli aiutano a distinguere i vari spazi interni, ognuno dei quali può essere usato per una diversa funzione. “Uno di questi si piega impennandosi fino a diventare il campanile, anche se nessuna campana è stata ancora installata per via della situazione economica” hanno dichiarato gli architetti. Altre considerazioni economiche includono semplici tecniche di costruzione e materiali come lamiere di metallo ondulate, controsoffitti e partizioni realizzate in cartongesso.

la-ascension-del-senor

Una serie di porte comunicanti “aprono” l’edificio verso il cortile in pietra e ceramica adibito ad attività comunitarie. Lo studio chiama questo spazio “Un tappeto in pietra che introduce lo spazio principale d’entrata della chiesa in modo da facilitare la partecipazione dell’intera assemblea alla liturgia”.

Due cortili più piccoli completano l’area principale e connettono le zone che contengono la fonte battesimale, la cappella penitenziale e la sagrestia. Queste aree sono usate per ospitare attività che includono il mercato, la proiezione di film, il catechismo e la contemplazione. Come dichiarato sul sito web degli architetti, “questa chiesa è molto vicina alla comunità, perché cerca di far raggiungere la trascendenza attraverso i problemi e i bisogni sociali. Il nostro obiettivo era proprio quello di aprire lo spazio agli usi della comunità, rendendolo più umano”.
[divider]

[space height=”20″]